Privacy Policy Cookie Policy

Animazione per bambini, come scegliere quella giusta?

L’animazione per bambini è un’arte che richiede molte competenze ed esperienza.

Wachoo e una principessa

come scegliere quella giusta? lasciamo scegliere ai bambini

Purtroppo spesso si associa l’espressione “per bambini” all’idea di qualcosa di facile, perchè siamo abituati a pensare che un adulto riesca a risolvere con successo situazioni che per i bambini sono problematiche. Ma creare un’animazione per bambini è cosa ben diversa dal prendervi parte sostituendosi ad essi.

L’animazione per bambini deve tenere conto di moltissimi aspetti.

Innanzitutto i bambini sono genericamente molto diversi in base alle fasce di età cui appartengono (1-3, 4-6, 7-10 anni) e nello specifico ogni bambino porta nel proprio vissuto delle esperienze o dei talenti così diversi da poter avere un modo di pensare e di agire anche molto differente da quello dei suoi coetanei.

Per questo è importante avere un buon bagaglio di esperienza quando si deve organizzare un’animazione per bambini. Quando la situazione che si crea durante l’animazione diverge dalle aspettative, l’animatore può mantenere un buon controllo (su di sé e sul gruppo) e sapere come reagire solo basandosi su situazioni analoghe già vissute ed affrontate. Le esperienze dell’animatore possono e devono riferirsi anche ad altri contesti, non solo a quelli che si presentano durante le feste. E’ quindi opportuno che l’animatore abbia delle conoscenze di base su come funziona la psicologia dei bambini, di come entrare in relazione con essi, soprattutto nei casi di conflitto.

L’esperienza che porto dal mio bagaglio teatrale e dal lavoro come educatore, (per citarne alcuni) sono per me un luogo sicuro da cui attingere materiale per poter affrontare le diverse situazioni che incontro. Inoltre, anche se potrà sembrarvi strano, ho imparato moltissimo su come interagire con i bambini, imitando il comportamento che spontaneamente adotto quando mi relaziono con animali domestici o selvatici, ovvero in situazioni in cui la comunicazione è totalmente non verbale.

Animazione per bambini inoltre non significa “animare” nel senso di portare energia o di proporre attività motorie in un contesto dove queste manchino. Anzi!

Generalmente i bambini sanno molto meglio degli adulti come divertirsi sfogando le proprie energie fisiche. La necessità o il desiderio di organizzare un’animazione per bambini serve proprio per cercare di strutturare e incanalare le energie e l’euforia che i bambini tendono a scatenare in maniera caotica o dispersiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.